, ,

La Bibbia in Mostra

Dal 27 al 29 marzo 2018 si è tenuto, nell’Università Magna Graecia di Catanzaro, l’evento “La Bibbia in Mostra”. Presso il Dipartimento di Medicina e Chirurgia Generale, si è svolta la mostra che offre una panoramica della Bibbia: il suo contenuto, l’affidabilità del testo dal punto di vista storico-scientifico, il prezioso messaggio di vita offerto da Gesù, lo sviluppo avvenuto tramite la stampa, ecc.
Molto semplice da allestire in quanto vengono utilizzati dei banner roll up, la Mostra può essere esposta in qualsiasi luogo, preferibilmente coperto.

Durante l’evento organizzato dal GBU Catanzaro, c’è stato un breve intervento pubblico svolto da Giovanni Donato che ha suscitato curiosità tra gli studenti. Sono state poste domande, esposti dubbi e perplessità, si è favorito il dialogo, il confronto e in alcuni è nato il desiderio di approfondire il messaggio della Bibbia e di partecipare agli incontri svolti dagli studenti del GBU locale. Sono state anche esposte Bibbie in svariate lingue e regalati dei Nuovi Testamenti.

Anche se le tempistiche iniziali per organizzare il tutto sono state abbastanza ristrette, siamo felici di poter essere stato il primo gruppo in Italia a usufruire di questa risorsa messa a disposizione dal GBU nazionale. Si può affermare che si è trattato di un evento che sicuramente ha offerto una certa visibilità, anche se suggeriamo di poter svolgere la Mostra per qualche altro giorno in più, magari accompagnata da dei sub-eventi (aperitivi, seminari, videoproiezioni, ecc.).

Da una prospettiva accademica, senza necessariamente conoscere il credo delle singole persone, ogni studente può, tramite la Bibbia, affacciarsi senza ombra di dubbio agli spazi e ai grandi panorami interculturali offerti dalla stessa. Nella Mostra si possono già ravvisare molte curiosità in merito a ciò.

Dalla prospettiva cristiana, invece, Dio non manca di benedire chiunque si adoperi a rendere onore al messaggio contenuto nella Sua parola. In tutto il mondo, anche nei Paesi più estremisti, migliaia di studenti e genti hanno avuto modo di leggere, riflettere ed essere trasformati dal grande sacrificio d’amore compiuto da Gesù e dai suoi insegnamenti di vita. L’opera non è mai vana.

Desideriamo che in ogni ateneo gli studenti abbiano la possibilità di sapere cosa è e cosa dice il testo della Bibbia, conoscere il suo Soggetto principale e potersi confrontare ed esprimersi liberalmente senza ostacoli.

Vincenzo Pilieci
(Staff GBU Calabria)

enEnglish