Lode e Preghiera

Autunno 2018

GBU Cosenza

Lode
  • Ringraziamo Dio per come siamo ripartiti con gli incontri e per la stima che riceviamo da parte degli studenti coinvolti nelle attività studentesche e dei docenti in generale.
  • Stiamo ricevendo inviti e la possibilità di promuovere il messaggio Cristiano in modi diversi e su più fronti. Dio apre le porte mentre continuiamo a lavorare.
Preghiera
  • Al momento siamo senza un coordinatore locale e spesso quando si riceve la proposta a ricoprire tale ruolo sorgono più problemi mentali di quanti se ne presentino nella vita reale.
    Vogliate pregare affinché possiamo aiutare al meglio i potenziali coordinatori a superare questo tipo di ostacolo che spesso si presenta nei vari gruppi italiani.
  • Preghiamo per le matricole e gli studenti che hanno desiderio di partecipare agli incontri, ma che ancora non hanno avuto la possibilità di essere presenti.
  • Per tutti coloro che hanno conosciuto la bontà e la gioia della vita cristiana, ma che adesso manifestano priorità diverse e vivono periodi senza vera serenità. Che possano essere nuovamente ristorati e modellati dal grande amore di Dio che annunciamo nel campus.
, ,

GBU Roma

Tor Vergata
  • Ringraziamo Dio per la buona ripartenza. Ci sono dei nuovi ragazzi credenti che partecipano agli incontri, ma soprattutto hanno iniziato a partecipare alcuni non credenti! Alcuni sono venuti ad eventi organizzati lo scorso anno, altri sono sempre stati invitati agli studi biblici e quest’anno hanno deciso di venire e sono assidui nel frequentarli!
  • Preghiamo affinché si possano trovare dei compromessi per i tempi in cui fare gli studi e che Dio ci porti ad espanderci nel campus.
Roma Tre
  • Quest’anno il gruppo a Roma Tre è ripartito con tutti studenti nuovi! L’anno scorso infatti non c’era un gruppo in questa università.
  • Preghiamo che possa crescere ancora di più in numero e che i nostri ragazzi abbiano il coraggio di parlare di Gesù con i loro compagni così da poterli invitare agli incontri.
La Sapienza
  • L’anno è iniziato molto bene! Al primo incontro che abbiamo avuto di tutte le università abbiamo avuto come ospiti 4 ragazzi colombiani Erasmus, e alcuni di loro continuano a frequentare gli studi biblici. Ringraziamo Dio che gli incontri settimanali sono ben frequentati e c’è una bella armonia tra di noi nel gruppo. Abbiamo avuto la serata del World Student Day dove siamo stati molto incoraggiati dalla visione più ampia dell’università nel mondo.
  • A novembre avremo una serata “My Hope”, dove vedremo insieme il film “La croce” con Billy Graham e inviteremo dei nostri amici.
  • Intorno alla metà di dicembre anche il gruppo GBU di Roma realizzerà dopo alcuni anni The Mark Drama! Preghiamo che l’evento sia alla gloria di Dio, che molti compagni universitari possano venire, e che vada tutto bene nell’organizzazione.
  • A Marzo progettiamo una settimana evangelistica e non è facile quando i campus sono così grandi o così distanti l’uno dall’altro. Preghiamo affinché in quei giorni si possano raggiungere delle nuove persone.

Oppure scopri come investire nel GBU

Editoriale

, ,

Viaggio in Slovenia

Ogni anno, in Slovenia, lo ZVEŠ (il GBU sloveno) organizza un festival in memoria di Primož Trubar, figura culturale molto importante nel paese perché dopo la sua conversione alla fede evangelica, proprio negli anni della Riforma, scrisse i primi libri in lingua slovena. E quest’anno il GBU (lo ZVES italiano) ha mandato in Slovenia una piccola “delegazione” di studenti, tutti provenienti dai gruppi del Veneto. Già in questo c’è motivo di lode a Dio, perché qualche anno fa non esisteva un solo gruppo GBU in tutta la regione, mentre oggi se ne contano ben tre!

Uno dei motivi principali del viaggio quindi era aiutare gli studenti sloveni nelle attività evangelistiche; durante il giorno avevamo conversazioni con gli studenti, cercavamo di fare nuovi contatti, e soprattutto invitavamo le persone agli eventi serali, durante i quali un artista commentava un dipinto dell’età della Riforma con interessanti risvolti spirituali. Non solo, essere lì è stato anche un modo per incoraggiare i pochi studenti che lavorano per il vangelo in Slovenia: a Lubiana c’è solo una staff e una studentessa, e fra tutte le università gli studenti sono circa cinque! Ci hanno sinceramente ringraziato per la nostra presenza, erano entusiasti che fossimo lì. Continua a leggere

enEnglish