Lode e Preghiera

Autunno 2020

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il GBU di Messina è nato l’anno scorso, quando la pandemia stava per scoppiare!!!

Però, nonostante questo, siamo partiti alla grande! Abbiamo fatto i nostri incontri di studio biblico settimanale e organizzato delle feste per cercare di raggiungere più studenti possibili. Durante il lockdown abbiamo organizzato incontri online e devo dire che siamo riusciti a raggiungere non poche persone!

Mi sono resa conto in questo periodo che quando la mano di Dio è presente e si presenta tutto in preghiera, tutto va per il meglio e i cuori delle persone vengono toccati, il seme viene piantato!!!

Ora stiamo continuando con i nostri incontri online e stiamo cercando di organizzare altro per gli studenti.

  • Chiediamo preghiere per questo gruppo, affinché diventi sempre più forte e unito in Cristo. E che possiamo essere una luce e una testimonianza per tutti gli studenti!
  • Chiediamo preghiera anche per alcuni eventi che vorremmo organizzare a breve! Si pensava infatti di organizzare una serata giochi (per questo dobbiamo ringraziare il GBU di Torino che ci ha dato questa fantastica idea!) e di creare uno spazio in cui gli studenti possano approfondire il loro inglese e, viceversa, aiutare gli studenti inglesi ad approfondire il loro italiano!

Vi ringraziamo per le vostre preghiere!!

Che Dio possa benedire ogni gruppo GBU e mettere la sua mano in ogni iniziativa!

Federica

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il GBU Friuli Venezia Giulia è ufficialmente iniziato. Dopo sei mesi di incontri a cui partecipavano solo due persone (i due attuali coordinatori del gruppo), martedì scorso si è tenuto il primo incontro online a cui hanno partecipato altri due studenti (già credenti). Lo studio ha come argomento “chi è Gesù?” e si compone di 5 capitoli che analizzano nello specifico una caratteristica di Gesù.  Il primo incontro è stato “Gesù è un re?” analizzando Matteo 2.

Siamo molto grati al Signore per questa nuova opportunità, non è mai esistita una realtà GBU in Friuli Venezia Giulia, se non diversi anni fa a Trieste, e sentiamo forte il desiderio di usare il nostro periodo universitario per la gloria di Dio.

Come richieste di preghiera chiediamo al Signore che più studenti già credenti delle chiese del territorio sentano il desiderio di partecipare agli incontri e che il Signore possa portare altrettanti studenti che ancora non Lo conoscono ad avvicinarsi a Lui attraverso i nostri incontri.

Susanna

Tempo di lettura: < 1 minuto

Abbiamo iniziato da ormai tre settimane a trovarci su Zoom per fare i nostri incontri.

Grazie a Dio stiamo avendo diversi ragazzi nuovi che hanno iniziato a partecipare agli studi. Per adesso la maggior parte di loro sono credenti, ma abbiamo visto anche un interesse da parte di altrettanti ragazzi non credenti, anche se purtroppo fino ad oggi non abbiamo ancora avuto l’opportunità di avere qualche non credente allo studio.

Nonostante questo, non ci vogliamo scoraggiare e piuttosto vogliamo continuare a pregare affinché il Signore ci dia la grazia di invitare qualche compagno di corso oppure semplicemente diffondere la voce su ciò che stiamo facendo con il GBU nell’università, anche se per ora solamente online.

Purtroppo, come tanti altri GBU non solo in Italia, ma anche nel mondo, stiamo affrontando le difficoltà di questo periodo così particolare e ricco di sfide. A volte è difficile poter svolgere al meglio e sfruttare al massimo il potenziale di ciò che si può fare con il GBU, perché purtroppo a volte è necessario avere un rapporto faccia a faccia con le persone; ma soprattutto, manca un po’ a tutti il fatto di potersi incontrare fisicamente.

Nonostante tutto, vogliamo vivere questo momento con gioia e forza sapendo che il Signore sta già facendo qualcosa di straordinario nelle università anche in questo periodo.

Vi chiediamo preghiera affinché il Signore ci possa sostenere, incoraggiare e dare la saggezza su come muoverci durante ogni momento di incontro con il gruppo.

Inoltre, come tema degli studi stiamo affrontando Atti, con l’aggiunta di approfondimenti su vari temi (saggezza, ansia, tempo, speranza) una volta al mese.

Grazie mille a tutti per quello che ognuno di voi sta facendo per il GBU e per il Signore.

Letizia

Oppure scopri come investire nel GBU

Editoriale

Tempo di lettura: 2 minuti
Mi piace l’autunno!

Mi piace perché, passata l’estate, è il periodo in cui si riparte a pieno ritmo con il lavoro. E lavorare con gli studenti universitari del GBU è bello!

Mi piace perché finalmente non c’è più quel caldo asfissiante, ma in Sicilia le giornate sono ancora belle, e si può godere di un piacevole sole.

Mi piace perché mi piacciono i suoi colori. Le foglie da verdi e rigogliose, si preparano a lasciare gli alberi facendosi gialle, arancioni, rosse…

Gialle… Arancioni… Rosse…

Pensandoci bene, quest’anno questi colori mi piacciono meno, molto meno. In questo autunno particolare, infatti, non sono solo le foglie ad essersi tinte dei colori dell’autunno.

Ma se è vero che per le foglie è la naturale colorazione che le prepara a seccarsi e a morire al suolo, speriamo che per le regioni d’Italia il processo sia inverso, e che tornino presto a essere verdi e rigogliose, come eravamo abituati a vederle nelle cartine geografiche o nei programmi meteo in TV.

Nel frattempo, i vari gruppi GBU hanno ripreso le loro attività in tutta Italia.

Gli studenti stanno vivendo sfide simili in tutte le regioni, e se è vero che alcuni gruppi riescono ancora a incontrarsi in presenza (alcuni gruppi nelle regioni gialle), per altri gli incontri si sono spostati tutti online (quasi tutti i gruppi delle regioni arancioni e rosse).

La difficoltà di relazionarsi con amici e colleghi certamente non facilita il lavoro del GBU, e certamente influisce negativamente sullo stato d’animo degli studenti. In tanti, inoltre, sono un po’ preoccupati perché al momento c’è molta incertezza sul loro percorso universitario. Alcuni vivono sfide ancora più gravi, come il rischio di non poter tornare a casa dalla famiglia, o ancora peggio, dover affrontare il fatto di avere una persona cara colpita dal covid.

Questo è l’autunno degli studenti GBU.

È un autunno dove sembra prevalere il grigio, oltre che il giallo, l’arancione e il rosso…

Eppure, basta leggere queste notizie dai vari gruppi GBU per scoprire che c’è molto di più dell’incertezza e della paura nei cuori di questi ragazzi. Ci sono creatività, fede, amore e passione per il vangelo!

Ti chiedo quindi di leggere con attenzione questo notiziario e di sostenere in preghiera gli studenti del GBU.

Leggerai di studenti che lottano, pregano e usano tutto il loro potenziale per “Condividere Gesù da studente a studente”, certi che la buona notizia della nascita, della morte e della resurrezione di Cristo sia potente da cambiare le vite dei loro amici e colleghi. Anche a distanza. Anche mentre si sentono incerti e spaesati. Anche se sono da soli dietro allo schermo di un pc o di uno smartphone.

Perché Gesù è la vera luce!

Io sono la luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita.
(Giovanni 8:12)

E la luce, si dice, è l’insieme di tutti i colori: Il giallo, l’arancione, il rosso…

Domenico Campo
(staff GBU)

English