Tempo di lettura: 2 minuti
Lode

Continuiamo a essere grati a Dio per come Lui ha provveduto dove umanamente non c’era alcuna prospettiva. Quando, lo scorso marzo, siamo partiti online non avevamo nulla in mano, eppure Dio ha provveduto il sostegno dei fratelli e anche un partecipante alle prime armi con la Parola di Dio. Quest’anno abbiamo rivissuto esattamente la stessa esperienza: volendo stavolta interrompere la modalità online, non avevamo più modo di coinvolgere gli aiuti esterni, ma Dio in modo incredibile ha voluto portare a Trento un nuovo studente interessato ed è stato così che siamo potuti partire con incontri settimanali in presenza.
Al momento ci stiamo incontrando in tre (e presto, Dio volendo, dovremmo diventare quattro). Tra questi in particolare c’è un giovane che sta ancora conoscendo Dio e la sua crescita, nel corso delle settimane, è stata ben oltre quanto si potesse umanamente immaginare: lo abbiamo sentito parlare delle verità di Dio con un cuore spalancato e ripieno.
Si è anche creato un bellissimo clima di collaborazione con un ministero attivo nella chiesa locale che lavora con gli studenti internazionali: più volte Dio si è servito di questa rete di contatti per portare nuove persone alle varie attività.

Preghiera

Certamente stiamo pregando che Dio possa, secondo la Sua volontà, parlare al cuore di questo ragazzo di cui abbiamo raccontato e spingerlo a conoscerLo pienamente.
Il gruppo si sta ancora formando e partire dal nulla ha certamente le sue difficoltà: riconosciamo sempre di più la nostra totale dipendenza da Dio per tutto quello che Lui vorrà fare attraverso il GBU.
Ci piacerebbe davvero poter raggiungere ancora altri studenti all’interno dell’università. Nelle scorse settimane abbiamo appeso delle locandine nel campus e stiamo pregando che anche queste possano essere uno strumento per diffondere la voce del GBU e farci conoscere.
Nelle prossime settimane ci piacerebbe uscire in facoltà per parlare con gli studenti che incontriamo, condividere il vangelo e lasciare l’invito agli incontri del GBU: che possa Dio guidare ogni aspetto e portare, secondo la Sua volontà, persone a Sé.
Stiamo pregando perché Dio possa veramente mostrarci sempre di più quanto l’umiltà sia una caratteristica fondamentale per servirLo: davvero abbiamo bisogno non sentirci mai arrivati e di non sederci mai nella routine, ma di tenere sempre di più lo sguardo fisso su Chi Lui è e su ciò a cui oggi ci chiama.

Tempo di lettura: 2 minuti
Lode

I primi propositi di poter iniziare un gruppo a Trento sono nati l’estate scorsa. Nel corso del primo semestre abbiamo avuto diverse vicissitudini e molte attese, ma riconosciamo che tutto questo tempo era più che necessario e che così Dio ha veramente preparato ogni cosa in modo perfetto. In particolare il Signore ci ha donato grande edificazione spirituale all’interno del gruppo GBU di Castelfranco Veneto. Poi con la ripresa delle lezioni del secondo semestre siamo finalmente potuti partire. Siamo innanzitutto grati al Signore perché davvero sembrava di non avere nulla in mano e che non ci fosse nemmeno uno staff per poter iniziare, ma qui Lui ci ha mostrato in modo ancora più profondo e vero quanto sia un’immensa benedizione l’essere membra dell’unico corpo di Cristo: Lui ha messo il desiderio nel cuore a fratelli in Cristo di mettersi a servire e fare il possibile per portare avanti questo GBU, pur non avendo loro alcuna relazione con la città di Trento. Questo ha avuto tantissimo da insegnarci: senza dubbio abbiamo davvero potuto vedere la mano di Dio all’opera.

Ma non è finita qui, perché il Signore ha voluto provvedere ancora di più e ha portato avanti ogni cosa per la Sua gloria: hanno potuto partecipare a questi primi incontri anche dei ragazzi non credenti e hanno potuto ascoltare dei messaggi molto forti dalla parola di Dio. Ci siamo poi confrontati e tutti avevamo sentito la guida del Signore nel parlare con queste persone, avevamo sentito che Lui stava conducendo i nostri stessi discorsi in modo stupendo.

Non potremmo mai essere abbastanza grati a Dio per come ha provveduto ogni cosa ben oltre ogni aspettativa umanamente concepibile. Siamo ripieni di gioia per tutto questo.

Preghiera

Ora stiamo pregando di poter raggiungere ancora più persone che frequentano questa città.

Pensiamo di diffondere la voce attraverso delle locandine e stiamo collaborando con la chiesa locale. Preghiamo che Dio possa servirsi anche di questi mezzi, consapevoli che Lui sa meglio di noi come portare nuovi studenti.

C’è in particolare una persona che partecipa che sta ora iniziando ad accostarsi alla parola di Dio: la nostra preghiera è che possa sempre sentirsi accolta e amata e che possa davvero cercare Dio con tutto il cuore. In questo senso avremmo anche desiderio che possa partecipare agli incontri in presenza che stiamo organizzando insieme ai gruppi di Castelfranco Veneto e Venezia e che in questa occasione Dio possa renderci luce davanti a lei.

Come staff abbiamo sempre bisogno di lasciarci guidare da Dio in ogni cosa. Abbiamo veramente bisogno di camminare sempre in umiltà, consapevoli che le cose sono nelle mani di Dio e non nelle nostre. Desideriamo lasciarci condurre dal Signore nel parlare secondo verità e, più che scendere in questioni dottrinali, nel mostrare come Lui abbia trasformato personalmente la nostra vita. Preghiamo di cuore per saggezza nel comprendere quali siano i bisogni spirituali dei partecipanti.