GBU Bologna

Ad aprile, probabilmente l’11-12 e 15, porteremo in pieno centro universitario la “Bibbia in Mostra” del GBU! Preghiamo di poter aver al più presto la conferma del luogo e che la mostra possa incuriosire i vari studenti affinché si interessino al GBU (e a Dio ovviamente!)

Chiediamo preghiera anche per i nostri amici/coinquilini non credenti, che ci possa essere quell’interesse per ciò che facciamo e possano essere spinti a saperne di più; che noi possiamo non avere paura di ciò che diciamo, ma anzi, condividere sempre Gesù da studente a studente.

Chiediamo preghiere per nuovi coordinatori, perché entrambi i coordinatori attuali concluderanno la propria carriera universitaria.

Ringraziamo il Signore perché nelle ultime settimane sono venute agli incontri nuove persone, tra cui persone non convertite, e altri ancora sono interessati e ci hanno confermato che verranno presto a fare uno studio con noi!!

Siamo grati al Signore per questo periodo perché, nonostante i vari impegni universitari, gli studi su Marco stanno andando bene e soprattutto lo ringraziamo perché siamo sempre incoraggiati e spronati dal nostro staff GBU locale!

GBU Foggia

L’anno GBU è partito davvero alla grande, oltre ogni aspettativa, ovviamente con alti e bassi a seconda dei vari periodi universitari più o meno impegnativi.

Il 23 marzo abbiamo avuto modo di organizzare uno Spring Training in collaborazione con il GBU di Chieti e il GBU di Bari. È stata una giornata davvero speciale di condivisione, informazione e riflessione utile per chiarire anche il punto della situazione del nostro gruppo, arrivati a metà di questo anno accademico. È stato davvero incoraggiante considerare come il gruppo di Foggia, nonostante sia partito di recente, abbia raggiunto già 6 amici che hanno partecipato ai nostri incontri. Per noi è un grande numero! Stiamo continuando a pregare cercando di mantenere con loro dei contatti, sicuramente questo è un soggetto di preghiera.

Inoltre è in atto un sondaggio che stiamo facendo e che dovrebbe concludersi a breve su alcune domande riguardanti Gesù e la Bibbia. Speriamo che questo possa essere un modo per raggiungere altri studenti. Per finire, siamo ancora alla ricerca di un’ aula universitaria per i nostri incontri, per ora non siamo ancora riusciti a ottenerla e ci incontriamo in un bar, ma sarebbe buono avere la possibilità di usare un’aula.

Siamo comunque molto grati a Dio per come ci ha grandemente benedetti fino a qui. Per noi il GBU è stato anche un modo per conoscere credenti di varie realtà, creare nuove amicizie e condividere Gesù insieme!

GBU Firenze

Lode
  • Incontri di formazione durante la sessione invernale: abbiamo approfondito, con i ragazzi credenti che frequentano in modo attivo il gruppo GBU, tematiche che riguardano la società e l’ambiente universitario (quali omosessualità, cattolicesimo, Bibbia e scienza) condividendo le nostre sfide e cercando dei consigli per delle “conversazioni spinose” all’interno della Bibbia e di libri di letteratura cristiana.
  • Tre studi sulla figura di Gesù, specialmente per A. che partecipa in modo attivo agli incontri dall’inizio dell’anno, pur continuando a dire di non credere in Dio.
  • Wintercamp: in particolare per la presenza di D., anche lui frequenta gli incontri dall’inizio dell’anno e si sta facendo tante domande riguardo a Dio.
Preghiera
  • A.; D.; B. che frequenta gli incontri da anni.
  • Settimana evangelistica a maggio: tre giorni intensi in cui saremo all’università per parlare con gli studenti e cercare di capire in che cosa credono le persone. Chiederemo loro chi pensano che sia Gesù e cercheremo degli spunti di conversazione per invitarli agli eventi a tema che faremo per tre sere consecutive, ma soprattutto per invitarli a farsi delle domande, a investigare meglio e a conoscere Gesù personalmente! Chiediamo preghiere per l’organizzazione, per i luoghi in cui organizzare gli eventi, per la partecipazione delle persone e per i messaggi evangelistici, che possano annunciare in maniera chiara il Vangelo.

GBU Verona

Quando, ormai tre anni fa, il gruppo di Verona ha preso vita assomigliava un po’ a un bambino, piccolo e con tanta voglia di fare ma con poche capacità.

Le due coordinatrici, e pressoché uniche partecipanti di allora, avevano un’energia e un entusiasmo coinvolgenti che venivano certamente da Dio e sono uno dei motivi per cui chi scrive oggi le ha volute sostituire quando se ne sono andate (Iris si è laureata da poco in giurisprudenza e Valentina in economia). Voglio quindi ringraziare Dio per la forza e la determinazione che ha dato a queste ragazze e per il lavoro che hanno fatto a Verona.

Oggi, tre anni dopo, anche se nell’ultimo incontro eravamo in 11 ci sentiamo ancora un gruppo piccolo perché in università ci sono più di 22.000 studenti che perlopiù non conoscono Gesù; così, per poter fare nostro al meglio il motto GBU, abbiamo deciso di partecipare al bando universitario per diventare gruppo riconosciuto all’interno dell’ateneo e poter organizzare eventi nelle varie facoltà. Visti i requisiti che richiede l’università per questo bando, credo che servirà un miracolo, tuttavia con il gruppo di tre anni fa condividiamo qualcos’altro: crediamo nel Dio dei miracoli.

Ringraziamo quindi Dio per tutti gli studenti che hanno cominciato a frequentarci e per quelli hanno finito di studiare; per l’aula che siamo riusciti a trovare per incontrarci e per le amicizie che sono nate nel gruppo; e a Lui preghiamo per il bando che ci sarà a maggio, per i ragazzi a cui abbiamo parlato di Gesù in università e perché ci faccia sentire l’urgenza e l’importanza di dover condividere con tutti quello che Gesù ci ha dato.

GBU Verona ha cominciato a pregare e saremmo entusiasti se lo facessi con noi.

GBU Siena

Il gruppo GBU di Siena è un po’ a corto di risorse in questo periodo, ci sono infatti tanti ragazzi non credenti che ci frequentano ma siamo pochi a impegnarci per portare avanti le attività, anche se lo staff collabora attivamente.

Chiediamo preghiera quindi sia per i ragazzi che stanno ascoltando la verità del Vangelo (stiamo studiando il Vangelo di Giovanni) ma anche per gli studenti cristiani che continuano a testimoniare e impegnarsi per l’opera di Dio nelle università.

C’è in programma una cena interculturale per la prossima settimana, chiediamo preghiera per una buona riuscita e una partecipazione attiva.

GBU Pisa

Lode

Ringraziamo di cuore il Signore per incoraggianti risposte alle preghiere e le benedizioni che ci dona:

  • abbiamo confermato la prenotazione di un’aula per tutto il semestre, in una zona centralissima di Pisa, molto comoda per la maggior parte degli studenti. Questo ci dà la possibilità di preparare volantini con la sicurezza del posto;
  • l’ultimo evento, a tema “Chi è il tuo #influencer” è stato molto bello e incoraggiante. Abbiamo capito cosa funziona e cosa potremo ancora migliorare, e ringraziamo Giovanni per il supporto! Un bel gruppo di studenti della residenza universitaria dove si è tenuta la serata ha partecipato, con interesse anche per i prossimi eventi!
  • lo studio settimanale sul libro di Rut (grazie Andrea!) è seguito anche da ragazzi e ragazze interessati alla Parola di Dio, con i quali possiamo testimoniare;
  • ringraziamo il Signore per i legami che si stanno arricchendo e approfondendo nel gruppo. Abbiamo sempre più occasioni per passare del tempo insieme, in amicizia.
Preghiera

Vi ringraziamo per le preghiere, per averci sostenuto finora! Grazie, e continuate a pregare per il GBU Pisa:

  • abbiamo pensato ai prossimi due eventi GBU, uno a tema storico ed uno a tema scientifico. Preghiamo che Dio possa guidarci nell’organizzazione e ispirare chi verrà a condurre la riflessione. Il primo sarà l’ultimo evento di quest’anno accademico, mentre l’altro sarà il primo evento del prossimo anno;
  • stiamo cercando di incoraggiare tutti i membri del GBU a partecipare all’organizzazione degli eventi. Preghiamo per un impegno maggiore di tutti e una profonda convinzione per la missione del GBU;
  • cerchiamo di includere sempre più studenti negli eventi e per gli studi settimanali. Preghiamo che il Signore conduca chi Lo sta cercando e che la nostra testimonianza sia efficace!
  • collegato al punto precedente, vogliamo come gruppo, crescere nella capacità di parlare di Gesù con i nostri amici, colleghi e anche sconosciuti. Il nostro Staff (grazie Zach) sta preparando del materiale per un training individuale sull’evangelizzazione. Vi chiediamo di pregare per lui e per noi.

“Il SIGNORE ti dia il contraccambio di quel che hai fatto, e la tua ricompensa sia piena da parte del SIGNORE, del Dio d’Israele, sotto le cui ali sei venuta a rifugiarti!” – Rut 2:12

GBU Roma

Questa primavera per il GBU Roma è stata ricca di benedizioni! Abbiamo ripreso le attività dopo la sessione invernale e fin da subito diversi amici sono venuti in contatto con il nostro gruppo partecipando alle serate. Anche agli studi biblici in università c’è stata affluenza, in particolare all’università di Roma Tre dove per un paio di anni non c’era nemmeno un gruppo stabile! Quest’anno invece il gruppo c’è e diversi compagni di corso sono interessati e partecipano agli incontri, lode a Dio!

Siamo anche grati al Signore di avere nel team una nuova coordinatrice, Grace. Preghiamo che ci siano altri studenti interessati a questo ruolo, in particolare preghiamo che sia un ragazzo.

Come attività abbiamo avuto la settimana evangelistica nella terza settimana di marzo. Abbiamo distribuito circa 5000 volantini nelle università e abbiamo avuto tre serate a tema “Alla ricerca della felicità”. Abbiamo sfruttato la diversa provenienza dei membri del nostro GBU per proporre nelle serate cibo internazionale. A queste serate abbiamo visto molte persone per la prima volta e diverse di loro venivano addirittura da paesi come la Mongolia e il Kazakistan. Siamo grati a Dio anche per tutti gli amici che sono venuti. Alcuni di loro sono sempre più presenti ai nostri incontri e preghiamo che possano capire il messaggio della salvezza. In particolare preghiamo per G. ed E.

Ringraziamo Dio anche per l’unione che dà a tutto il gruppo attraverso l’amicizia che c’è tra di noi.

GBU Torino

Lode
  • Il 26 marzo abbiamo organizzato una conferenza al Politecnico di Torino con titolo: “UNDER PRESSURE! Gestire lo stress tra impegni, richieste e aspettative” tenuta dalla d.ssa Susanne Waldner. È andata molto bene, sono venute molte persone esterne al gruppo (circa 100) che hanno potuto ascoltare, oltre al resto, una breve ma efficace testimonianza di Susanne. I feedback che abbiamo avuto sono stati positivi e quindi ringraziamo Dio per questo e speriamo di poter far avvicinare degli studenti a Dio.
  • Lorens (staff GBU locale) è tornato agli incontri dopo una lunga assenza a causa della rottura della gamba
  • La possibilità che Paula (coordinatrice) ha avuto di partecipare al viaggio di missione in Grecia
  • Per tutti coloro che sono rimasti fedeli al GBU impegnandosi con noi e per le persone che continuano a venire anche se hanno convinzioni un po’ diverse dalle nostre
  • Per la possibilità di organizzare conferenze al Campus Einaudi
Preghiera
  • per gli incontri infrasettimanali e per la coesione del gruppo perché c’è stato un calo della frequentazione
  • per quelli con cui siamo venuti in contatto grazie alla conferenza organizzata a marzo e non solo, perché possano avvicinarsi al GBU e a Gesù
  • per le prossime conferenze: ad aprile ne avremo una su temi scientifici (tenuta dal prof. F. Shaeffer) e a maggio una con tema “Perché non faccio ciò che voglio” (tenuta da Paul Chatfield)
  • per Lorens, per la gamba che si è rotto ad agosto 2018 perché si riprenda del tutto in breve tempo

GBU Palermo

A Palermo stiamo portando avanti le attività del GBU, introducendo alcune novità per la primavera.
Durante gli incontri settimanali degli ultimi mesi ci eravamo soffermati sui primi capitoli del libro degli Atti, per scoprire insieme le caratteristiche della prima chiesa.
Nell’ultimo incontro Domenico, il nostro staff, ha proposto di trovare un giorno da poter dedicare tutti insieme alla preghiera e poter fare delle uscite all’università, dato che comunque qui a Palermo è già presente un gruppo di ragazzi che organizza degli incontri a tema. Domani, quindi, ci incontreremo in una chiesa che ha dato disponibilità per ospitarci la mattina e poter iniziare così questi “nuovi incontri”. Dedicheremo i prossimi incontri sempre alla preghiera associata all’uscita nella cittadella universitaria facendo domande, sondaggi, ecc avremo così la possibilità di farci conoscere come gruppo GBU e poter capire cosa pensano gli studenti di Gesù e parlare di Lui.
Vi ringraziamo per le preghiere. Anche noi preghiamo per il GBU in Italia.

GBU Bari

Nel GBU di Bari abbiamo tanto entusiasmo ma siamo in pochi a sostenerlo. Purtroppo permane la difficoltà di riuscire a trovare degli orari comodi per la maggior parte dei membri, perciò continuiamo gli incontri con 2 o 3 persone al massimo.

Abbiamo pensato di organizzare due gruppi di studio GBU, uno al Politecnico e uno al Policlinico, sperando potesse essere una soluzione dati gli orari di lezione completamente diversi tra loro, ma non si è rivelato ancora efficace. Siamo in dubbio se mantenere questa idea o ritornare agli albori con un unico incontro settimanale. Chiediamo preghiere per questo perché desidereremmo creare un gruppo numeroso e allo stesso tempo costante. Nel frattempo non ci arrendiamo perché il Signore è con noi e noi non possiamo fare altro che metterci a sua disposizione.

Abbiamo introdotto un nuovo incontro, in aggiunta a quello dello studio GBU, per riunirci e pregare intensamente non solo per il GBU di Bari ma anche per le varie iniziative di altri GBU locali e, se ne siamo a conoscenza, anche di quelle del GBU internazionale; lo faremo 2 volte al mese presso la casa dei nostri staff locali, i Cowell. La preghiera è la miglior arma a nostra disposizione!

Un’idea che bolle in pentola e per la quale ci stiamo mobilitando è realizzare, nelle aule universitarie, dei corsi di conversazione in lingua inglese guidati dal nostro staff, Simon che è un madrelingua. L’idea è quella di promuovere un’attività sociale, non a scopo evangelistico, tramite la quale diffondere notizia sull’esistenza del GBU che, per l’appunto, la promuoverebbe.

Il 25 gennaio, invece, abbiamo avuto modo di distribuire più di 900 vangeli alle varie entrate del Politecnico in collaborazione con i Gedeoni della provincia; nei vangeli abbiamo inserito il volantino del GBU. Nonostante la pioggia e il gelo di quella giornata, abbiamo notato che diversi ragazzi universitari hanno apprezzato e valorizzato questo gesto pubblicando nel profilo instagram dell’università delle storie riferite a ciò; hanno intuito l’importanza della Persona che ci ha spinto a fare questo (era davvero una giornata molto turbolenta!).

Altra attività svolta è stata lo Spring Training, un gemellaggio con GBU Foggia e GBU Chieti, tenutosi il 23 marzo. Durante questo incontro è stato affrontato il tema relativo ai vari passaggi da evidenziare durante un’evangelizzazione. Oltre alla lode e alle diverse preghiere rivolte per i progetti e le difficoltà dei 3 gruppi GBU, abbiamo strutturato la giornata dividendoci in coppie e simulando un possibile discorso tra un ateo o agnostico e un credente, dopo di che abbiamo condiviso tutti insieme le considerazioni scaturite dalle singole conversazioni. E’ stato veramente piacevole vedere e sentire i ragazzi incoraggiati a rientrare con uno spirito diverso: più propensi a evangelizzare e più sicuri del modo in cui farlo. E’ stato anche bello ritrovare amici di vecchia data e conoscerne di nuovi pronti a condividere lo stesso obiettivo: condividere Gesù da studente a studente. Speriamo di riproporre un evento simile tra diversi mesi.